il coraggio del dialogo

Debbono dialogare i cattolici e i laici? Si deve rispondere di sì, anche se questa domanda contiene un bel po’ di confusione. Le due «categorie», infatti, sono malamente identitarie; nella realtà esse sono più sovrapponibili che separanti; ma, qualunque cosa si intenda per «essere cattolico» e «essere laico», entrambe queste «condizioni» fanno bene ad avere relazioni di attenzione e di … Continua a leggere

Lettera di Ettore Masina (1/08)

LETTERA 129gennaio 2008 http://www.ettoremasina.it/testi/Lettere/L129gen08.html Muore un po’ alla volta chi si arrende…1 Non accade spesso, purtroppo, che la televisione mi tocchi “dentro”. L’ultima volta è capitato sabato scorso (26 gennaio) mentre seguivo “Che tempo che fa”, e Antonio Albanese, uno dei nostri migliori attori, stava dando voce e gesti a una sua creatura, l’onorevole Cetto Laqualunque. Laqualunque, lo dico per … Continua a leggere

IV di Quaresima (2.3.08)

MA CHI E’ VERAMENTE CIECO? L’itinerario quaresimale-battesimale prosegue con una nuova, decisiva, tappa: dopo il deserto delle tentazioni (e della professione di fede), dopo la montagna della trasfigurazione (e della veste bianca che ci rende simili a Dio), dopo il pozzo dei desideri (Gesù, acqua viva che disseta realmente il nostro bisogno di vita autentica) ecco il miracolo del cieco … Continua a leggere

Lettera aperta a Michele Serra

NOI PARLIAMO DI CIÒ CHE PIÙ ABBIAMO PREZIOSO, L’ANTROPOLOGIA, E TU FAI IRONIA  «Ci accusate di ciò che voi inscenate» Lettera aperta a Michele Serra  FONTE: www.avvenire.it (27.02.2008, p.2)  Caro Michele Serra, l’editoriale, che ieri hai scritto sul quotidiano di Carlo De Benedetti, merita una chiosa. E non tanto per le argomentazioni che porti nello sviluppo dell’articolo, quanto per il … Continua a leggere

I seminaristi (III parte di: I preti e noi di V.Andreoli)

Terza puntata (27 febbraio 2008) Il seminaristadi Vittorino Andreoli FONTE: http://www.avvenireonline.it/pretienoi/20080227.htm Una premessa Se si vuole comprendere il valore di un qualsiasi professionista, è utile, forse addirittura indispensabile, conoscere le scuole che ha frequentato, e sapere quindi quale sia stato il suo effettivo percorso formativo. Da quel momento, per misurare le sue reali capacità, si dovranno aggiungere l’esperienza pratica e … Continua a leggere

Rassegna stampa cattolica (e anti)

Zippando sulla rete web capita di trovarsi in siti particolarmente interessanti. Vi propongo uno di questi riportando quella che è la RASSEGNA STAMPA da loro fornita. Ogni giorno il meglio degli articoli sulla Chiesa: FONTE: http://www.finesettimana.org/pmwiki/index.php?n=Stampa.HomePage 26 febbraio 2008 Campane elettorali di Michele Serra in la Repubblica del 26 febbraio 2008 “a meno che l’editore televisivo Berlusconi, il tombeur des … Continua a leggere

III domenica di Quaresima (24.02.2008)

IL POZZO DEI DESIDERI Giovanni (4,5-42) In quel tempo, Gesù giunse a una città della Samarìa chiamata Sicar, vicina al terreno che Giacobbe aveva dato a Giuseppe suo figlio: qui c’era un pozzo di Giacobbe. Gesù dunque, affaticato per il viaggio, sedeva presso il pozzo. Era circa mezzogiorno. Giunge una donna samaritana ad attingere acqua. Le dice Gesù: «Dammi da … Continua a leggere

Il Cristo padano (in camicia verde!)

E i «padani» s’inventano pure un Cristo in camicia verde  DI ROBERTO BERETTA  FONTE: www.avvenire.it 20.02.2008 p.33 C i sono bestemmie che si dicono respingendo violentemente la divinità, ce ne sono altre che si compiono tentando di annettersela in via esclusiva. Le prime fanno forse più rumore, ma sono più dirette e in qualche modo «genuine»; le seconde invece suonano … Continua a leggere

I PRETI E NOI di Vittorino Andreoli (II parte: la vocazione)

Seconda puntata (20 febbraio 2008) http://www.avvenireonline.it/pretienoi/20080220.htm La vocazione Se uno soltanto capisce cosa voglia dire una chiamata a “lasciare tutto” e a seguirLo, trova assurde le ipotesi del prete sposato con famiglia, del prete manager o simile. La vocazione ordinariaOgni professione richiede di valorizzare le qualità di ciascuno, le sue disposizioni attitudinali, e la precisa volontà di dedicarsi al campo … Continua a leggere

Se la cultura vuole liquidare Satana

«Troppi ne mettono in dubbio l’esistenza, ma così spopolano maghi, oroscopi e sette»: parla il teologo Renzo Lavatori   FONTE: www.avvenire.it (20.02.2008, p.32)  DI ANTONIO GIULIANO  «Ma liberaci dal male», taglia corto il Padre Nostro. Perché l’e­lenco dei ‘sinonimi’ potrebbe es­ser lungo. Liberaci dal maligno, dal tentatore, dall’Anticristo, dal de­monio… Nelle Scritture il diavolo assume sembianze animalesche, prende corpo nelle persone, … Continua a leggere