L’esodo dei poveri, da sinistra a destra

di Barbara Spinelli www.lastampa.it Il passaggio da sinistra a destra di numerosi elettori popolari ha prodotto in Italia stupore triste o divina sorpresa, ma è un fenomeno non nuovo nelle democrazie e come spesso succede è in America che s’è manifestato negli ultimi decenni, estendendosi poi all’Europa. In realtà è fenomeno antico ­ la Germania prehitleriana conobbe analoghe saldature tra … Continua a leggere

Il mondo ha fame: rilanciare la cooperazione

RILANCIARE LA COOPERAZIONE  IL MONDO HA FAME ANCHE L’ITALIA TORNI IN PRIMA LINEA La psicologia empirica ha ben accerta­to che i nostri sentimenti morali sono in genere influenzati dal contesto e dalla vicinanza, forse retaggio della nostra e­voluzione in piccoli gruppi. Un esempio classico è questo: se viaggiando in auto incrociamo un motociclista a terra gra­vemente ferito, che morirà dissanguato … Continua a leggere

MOSE’:bivio tra l’integrazione nel “sistema”, la chiusura individualistica e il sogno di Dio.

MOSE’: in bivio tra l’integrazione nel “sistema”, la chiusura individualistica e il sogno di Dio. Quale percorso scegliere? 1.     Mosè, figlio del “sistema” Ø      di nascita ebraica (del popolo oppresso), ma adottato e del tutto conformato all’Impero egiziano, tanto da apparire come un giovane “fighetto” idealista. Ø      L’Impero egiziano è molto simile all’Impero economico del nord del mondo le caratteristiche principali sono 3: … Continua a leggere

Và tutto molto bene (Grillo e VDay)

Ora d’arial’Unità, 27 aprile 2008 di M.Travaglio Spiaceva quasi, l’altroieri, sentire l’intera piazza San Carlo che sfanculava ogni dieci minuti Johnny Raiotta, il direttore del Tg1 che fa rimpiangere Mimun. Troppi vaffa per un solo ometto. Poi però uno rincasava, cercava il servizio del Tg1 di mezza sera su una manifestazione criticabilissima come tutte, ma imponente, che in un giorno … Continua a leggere

Annunciare il vangelo ai giovani

di Timothy Redcliffe in “Missione Oggi” n. 3 del marzo 2008 L’articolo è tratto da una conferenza tenuta dal domenicano Timothy Redcliffe, a Bruxelles – Toussaint 2006. Non è stata rivisto dall’autore. “Noi dobbiamo prima di tutto andare incontro alle persone. Non lo facciamo per portare loro Dio. Gesù vede Natanaele prima che Filippo lo trovi. Noi andiamo verso le … Continua a leggere

«Cantavamo Dio è morto»: la contestazione cattolica del ’68

DI ANDREA GALLI (fonte: www.avvenire.it )   Un libro di Roberto Beretta sul ruolo dei cattolici negli anni della protesta e nel movimento studentesco Certo, che la scintilla decisiva per la contestazione sia par­tita dall’Università Cattolica, che Mario Capanna fosse arrivato dall’Umbria nell’ateneo milanese con lettera di raccomandazione del vescovo, monsignor Luigi Ciccutini, e del parroco (che in un’intervista descrisse il suo … Continua a leggere

VI domenica di Pasqua (27.4.07)

domenica 27 aprile 2008 FONTE: www.gioba.it In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete … Continua a leggere

IL FASCINO DEL FRATE DI PIETRELCINA

  STUPORE CHE SI RAFFORZA NEL TEMPO  di RAFFAELE NIGRO Non finisce di stupirci il richiamo che Pa­dre Pio continua ad esercitare su pelle­grini, fedeli, gente bisognosa di miracoli o for­se soltanto di quiete e di certezze. San Gio­vanni Rotondo,proprio con le polemiche che ha suscitato il trasferimento del corpo del san­to, la sua esposizione, ha rinverdito gli inte­ressi che … Continua a leggere

L’abbraccio tra il Papa e l’America

di Franco Garelli in “La Stampa” del 21 aprile 2005 “Il Papa ha stregato l’America»: ecco il giudizio più penetrante sul viaggio di Benedetto XVI negli Usa, che si è concluso ieri con l’intensa preghiera a Ground Zero. A pronunciarlo non è stata una fan del Pontefice, ma Peggy Noonan, editorialista del Wall Street Journal, che pure si è detta … Continua a leggere

I voti dei cattolici

di Filippo Gentiloni in “il manifesto” del 20 aprile 2008 L’Italia uscita dalle elezioni del 13-14 aprile è ancora cattolica? Piuttosto: è più o meno cattolica di quella precedente? E’ logico chiederselo, pur sapendo che in questo campo le risposte non possono non essere relative. La prima risposta è negativa. Nelle recenti elezioni il cattolicesimo ha pesato poco, meno di … Continua a leggere