Undicesima del Tempo ordinario (15 giugno)

Matteo (9,36-10,8) In quel tempo, Gesù, vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore. Allora disse ai suoi discepoli: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il Signore della messe perché mandi operai nella sua messe!». […] I nomi dei dodici apostoli sono: primo, Simone, chiamato Pietro, … Continua a leggere

Intercettazioni. Leggende spacciate per verità

di Luigi Ferrarella Una sfilza di luoghi comuni, spacciati per verità, compromette la serietà della discussione sull’annunciato intervento legislativo sulle intercettazioni. Che siano «il 33% delle spese per la giustizia», come qualcuno ha cominciato a dire e tutti ripetono poi a pappagallo, è un colossale abbaglio: per il 2007 lo Stato ha messo a bilancio della giustizia 7 miliardi e … Continua a leggere

Stranieri a noi stessi e incapaci di ascolto (E.Bianchi)

di Enzo Bianchi in “la Repubblica” del 10 giugno 2008 «Stranieri e pellegrini», così l’autore della Prima lettera di Pietro si rivolge ai propri fratelli nella fede presenti nella diaspora dell’Asia minore nel primo secolo dell’era cristiana. Termini che non mirano soltanto a indicare metaforicamente quanti «non hanno quaggiù una città stabile ma cercano quella futura» nei cieli, ma che … Continua a leggere

Quante divisioni ha la Chiesa? (E.Bianchi)

di Enzo Bianchi in “La Stampa” del 7 giugno 2008 I libri divulgativi di storia contemporanea – tutt’altra cosa dagli instant books che solleticano i pruriti del momento – sono preziosi perché forniscono chiavi di letture di eventi, persone e gruppi sociali che nell’informazione quotidiana sono trattati schematicamente con comode suddivisioni di campo e schieramento. Compito non facile, però, quello … Continua a leggere

Perché non sfondiamo tra i cattolici

di Giorgio Tonini in “Europa” del 7 giugno 2008 C’è un dato davvero clamoroso nella ricerca Ipsos sui cattolici e il voto, presentata nei giorni scorsi a Roma da Paolo Segatti e da Paolo Natale: tra i cattolici praticanti (il 31 per cento degli elettori italiani), non solo non si trova quasi più traccia di nostalgia del centro, ma c’è … Continua a leggere

Quelli senza pane

di Virginio Colmegna* in “l’Unità” del 6 giugno 2008 Torno a rileggere il Vangelo di Matteo nel brano del giudizio: «Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare». … Continua a leggere

Mosaico di pace, giugno 2008

http://www.mosaicodipace.it/ Questi sono gli articoli liberi: PAROLA A RISCHIO Senza sandali né bisaccia La scelta di povertà e condivisione di don Tonino letta alla luce di alcune figure bibliche: uno stile di vita quotidiana impregnato di sobrietà e di benedizione, di gratuità e di colori. Giancarlo Maria Bregantini DON TONINO Fare Chiesa, insieme Don Tonino è stato protagonista dell’assemblea nazionale di … Continua a leggere

X domenica del tempo Ordinario (8 giugno 2008)

Allontanandosi di là, Gesù vide seduto al banco della dogana un uomo chiamato Matteo e gli dice: “Seguimi”. E quello, alzatosi, lo seguì. E avvenne che, mentre Gesù era a mensa, molti pubblicani e peccatori vennero a mettersi a tavola con Gesù e i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: “Perchè il vostro maestro mangia con … Continua a leggere

Diavolo: quando si dice il male in persona

di Renzo Lavatori, Docente di Teologia dogmatica presso la Pontificia Università Urbaniana fonte: http://www.sanpaolo.org/letture/0806let/0806le06.htm (Letture, giugno-luglio 2008) Lontano da Dio per libera scelta, vuole che anche l’uomo si sottragga alla grazia celeste, ma i suoi interventi possono diventare occasione di maturazione della fede. Ritratto di un essere dalla natura sfuggente e dai fini perversi. Dubitare dell’esistenza di Satana come soggetto concreto … Continua a leggere

In oratorio da protagonisti: dossier di Jesus

DOSSIER: IN ORATORIO DA PROTAGONISTI fonte: http://www.sanpaolo.org/jesus/default.htm Maggio 2008 In principio era san Filippo Neri. Poi venne santa Maddalena di Canossa e poi ancora san Giovanni Bosco. Per lunghi anni l’oratorio è stato il made in Italy della pastorale giovanile, la soluzione vincente per tenere un canale aperto tra la parrocchia e i ragazzi. Superati gli anni della crisi, oggi resta … Continua a leggere