Quale cristianesimo nel mondo postmoderno

di Carlo Maria Martini in “Avvenire” del 27 luglio 2008 Che cosa posso dire sulla realtà della Chiesa cattolica oggi? Mi lascio ispirare dalle parole di un grande pensatore ed uomo di scienza russo, Pavel Florenskij, morto nel 1937 da martire per la sua fede cristiana: «Solo con l’esperienza immediata è possibile percepire e valutare la ricchezza della Chiesa». Per … Continua a leggere

Eluana e il testamento biologico

Fonte: http://www.sanpaolo.org/fc/0829fc/0829fc08.htm CON LA DECISIONE DI TOGLIERE IL SONDINO A ELUANA, IL TRIBUNALE APRE ALL’EUTANASIA SENTENZA DA FAR VENIRE I BRIVIDI Verso Eluana non c’è accanimento terapeutico e nessuno può stabilire che non uscirà dal coma. Il Tribunale si è arrogato un diritto che non gli spetta. La cura amorevole delle suore.La Chiesa si deve vergognare. Con che diritto interviene … Continua a leggere

La società e la Chiesa scomoda

di Franco Garelli in “La Stampa” del 17 luglio 2008 Sono bastate alcune prese di posizione riflessive sui temi oggi caldi dell’agenda politica (come le questioni dei rom, degli immigrati clandestini, della moschea di Milano) per dare l’allarme che la Chiesa milanese si è ormai spostata a sinistra, sia l’avanguardia di un mondo cattolico ostile ad un governo che sta … Continua a leggere

Oh no, non di nuovo!

FONTE: http://chediconodinoi.blogspot.com/2008/07/oh-no-non-di-nuovo.html The Financial Times, 26.6.08, Editoriale Ancora una volta Berlusconi si concentra su se stesso anziché sul popolo italiano [articolo originale qui] Silvio Berlusconi è stato in carica in Italia per quasi 50 giorni. Guardare il suo nuovo governo in azione è un po’ come sedersi a riguardare un vecchio filmaccio. Quando il leader di Forza Italia governò l’Italia … Continua a leggere

Maria Voce è la nuova presidente del Movimento dei Focolari

Il nuovo co-presidente è Giancarlo Faletti www.focolare.org  07/07/2008 Maria Voce, tra le più strette collaboratrici di Chiara Lubich, è la nuova presidente del Movimento dei Focolari. E’ stata eletta a Castelgandolfo questa mattina dall’Assemblea generale del Movimento pressoché all’unanimità. Il nuovo co-presidente è Giancarlo Faletti, finora corresponsabile del Movimento a Roma. Dopo la dipartita di Chiara Lubich il 14 marzo … Continua a leggere

Giovani, dalla parte della speranza

Viaggio all’interno di un pianeta carico di attese. Molte delle quali «portate in spalla» da migliaia di ragazzi e ragazze che parteciperanno alla XXIII Giornata mondiale della gioventù in programma a Sydney dal 15 al 20 luglio. di Alberto Friso e Nicoletta Masetto La forza dell’incontro. Le mani, la voce, i sogni dei giovani partecipanti a un’edizione internazionale della Gmg. … Continua a leggere

L’amicizia sulla punta delle dita

Gli amici col passare degli anni diminuiscono di numero. Ma quelli veri restano. E l’intensità del rapporto si mantiene inalterata nel tempo. Perché l’amicizia è uno dei legami più autentici che un essere umano possa sperimentare. di Virginia Guarino Forse basterebbe aprire quel cassetto dove un po’ alla rinfusa sono raccolte le foto di una vita intera. O passare in … Continua a leggere

Le vacanze, per tornare al cuore

La pausa estiva è un tempo propizio per ritornare in noi stessie, operando con sapienza e discernimento, accrescere la nostra libertà riscoprendo che cosa ha davvero influenza e potere su di noi. di Enzo Bianchi, priore della Comunità monastica di Bose «Tornerò al mio cuore e vedrò se sono in grado di capire» scriveva Guigo II, priore della Grande Certosa … Continua a leggere

Il ‘Padre nostro’ (C.M.Martini)

Preghiera semplicissima, che abbiamo imparato a recitare fin da bambini, eppure ricchissima. In essa c’è la scoperta della parola ‘Padre’, Dio Padre come nuovo orizzonte della vita.  Nel vangelo secondo Luca, gli apostoli chiedono a Gesù: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni Battista ha insegnato ai suoi discepoli» (Luca 11, 1). Osserviamo anzitutto che la domanda degli apostoli non … Continua a leggere

Il castello di carte

www.beppegrillo.it Insieme alle foglie cadranno le carte, le imprese, i posti di lavoro. Il castello è stato costruito, una tessera alla volta, in più di vent’anni. L’Italia è stata spolpata dall’interno. Al suo posto ci sono le carte da gioco. Ora non sta più in piedi. I venti della recessione americana, delle truffe finanziarie, dai future ai subprime, del costo … Continua a leggere