Ma non dite che soffia un leggero vento xenofobo…

Dunque riassumendo: a Coccaglio, nel Bresciano, i vigili andranno casa per casa in cerca di extracomunitari privi di permesso di soggiorno o col permesso di soggiorno scaduto. L’operazione terminerà entro Natale e per questo l’hanno chiamata operazione “White Christmas” come chiara allusione al colore della pelle. In un altro comune friulano leghista, se ho capito bene, il kebab e il cous cous andranno venduti “solo se accompagnati a polenta, brovada e musetto”. In un paese del Mantovano l’amministrazione ha invitato con tanto di manifesto la cittadinanza a denunciare i clandestini e un paese del Comasco ha fatto lo stesso mettendo a disposizione anche un “numero verde”. In un altro comune del Bresciano, sempre del Carroccio, i vigili ricevono un “bonus” di 500 euro per ogni clandestino intercettato. Nel Varesotto i cittadini sono invitati a non affittare appartamenti agli stranieri (e viene in mente la Torino degli anni ’60 “Non si affitta ai meridionali”). A Milano il campo nomadi di via Rubattino è stato sgomberato mentre nelle stesse ore veniva premiata la pattuglia del pullman milanese con le sbarre ai vetri adibito alla cattura degli extracomunitari clandestini. Però non dite che in Italia soffia un leggero vento xenofobo perché i leghisti si offendono.

24 novembre 2009

[Francesco Anfossi]

 

Ma non dite che soffia un leggero vento xenofobo…ultima modifica: 2009-11-27T10:41:00+01:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento