Mi vergogno di me non del Vangelo

scelto da Luigi Accattoli | 25 giugno 2010 http://www.vinonuovo.it/index.php?l=it&art=64

Mi vergognerò di me e dei miei peccati ma non avrò mai da vergognarmi del Vangelo e del suo insegnamento né dello Spirito che ci è stato dato

di Luciano Monari vescovo di Brescia su un prete condannato per abuso sessuale

Il vescovo biblista di Brescia Luciano Monari ha come motto episcopale le parole di Paolo ai Romani (1, 16) “Non enim erubesco Evangelium”: Io non mi vergogno del Vangelo. A esse si è aggrappato dopo la condanna in appello a sette anni di un suo prete – don Marco Baresi – per violenza sessuale nei confronti di un minore e per possesso di materiale pedopornografico. Il vescovo Luciano ha inviato una lettera  al clero che ha la data del 17 giugno: (clicca qui per leggerla per intero). Credo sia il testo più vivo venuto fino a oggi da un vescovo italiano su questa materia nuova e terribile. Ne riporto due brani. Uno in cui esprime il suo sconcerto di padre alla notizia della condanna del figlio: “Non ho perso ancora la fiducia serena nella dimostrazione di innocenza di don Marco: continuano a motivarmi le tante testimonianze di affetto e di riconoscenza da parte di coloro che lo hanno conosciuto e frequentato”. Il secondo è l’appello al Vangelo che solo ci salva: “Mi vergognerò di me e dei miei peccati, ma non avrò mai da vergognarmi del Vangelo e del suo insegnamento. Mi vergognerò per le incoerenze delle nostre comunità cristiane, ma non dovrò mai vergognarmi per lo Spirito che ci è stato dato e che fa di noi dei figli veri di Dio”.

Mi vergogno di me non del Vangeloultima modifica: 2010-07-05T09:57:44+02:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento