Il consumismo offende il senso del Natale. No a ipocrisie e false promesse di felicità – di Carlo Maria Martini

Oggi il Natale ha quasi perduto il suo senso originario. Lo «celebrano» anche uomini di altre religioni. Perfino parecchi non credenti vivono in questo giorno una qualche forma di liturgia profana. Non v’è alcuno che rifiuti per Natale qualche dono o almeno una buona cena. Per questo non parlo volentieri del Natale. Da quando ho conosciuto un po’ meglio la Sacra Scrittura, è la Pasqua che mi attrae e mi pone dinnanzi a un preciso programma di vita. Benché il Natale sia una splendida manifestazione della gloria di Dio in Cristo e del suo amore per noi, i discorsi che si fanno a partire dal Natale sanno spesso di buonismo e di speranza a buon mercato.

Leggi tutto: Il consumismo offende il senso del Natale. No a ipocrisie e false promesse di felicità (pdf)

Elaborazione: http://pietrevive.blogspot.com/

Il consumismo offende il senso del Natale. No a ipocrisie e false promesse di felicità – di Carlo Maria Martiniultima modifica: 2010-12-24T08:55:21+01:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento