Eluana un anno dopo

Una persona, non un’icona o una bandiera di Claudio Magris, Corriere della Sera 10.2.10 Dopo una battaglia perduta, disse Wellington cavalcando la sera fra i cadaveri di Waterloo, la cosa più orribile è una battaglia vinta. Ogni Te Deum che glorifica una sconfitta inflitta a un nemico e ringrazia Dio, declassandolo a complice alleato, è blasfemo: l’unica preghiera, in circostanze … Continua a leggere

La prima domanda: di chi è la vita?

Parlando di bioetica c’è una prima domanda alla quale rispondere. Perché ogni questione che riguardal’esistenza umana da lì parte e ritorna. di Ugo Sartorio, Il messaggero di sant’antonio, febbraio 2010  In qualche decennio vita e morte sono cambiati di segno, radicalmente. Come scrive Guy Brown nel suo Una vita senza fine? Invecchiamento, morte, immortalità (Raffaello Cortina 2009), un tempo la … Continua a leggere