Terra Santa – Magister: così l’impolitico Benedetto XVI ha posto le condizioni della pace e deluso i laicisti

intervista a Sandro Magister Tratto da Il Sussidiario.net il 15 maggio 2009 L’occasione è ghiotta e l’Economist non se la lascia sfuggire. “Un capitolo di gaffe: la visita del papa in Terra Santa – titola il settimanale britannico – ha aggiunto un altro disastro nelle pubbliche relazioni alla lista già esistente”. Anche ammesso che le ragioni profonde che hanno indotto … Continua a leggere

La svolta di Benedetto

di Ignazio Ingrao, PANORAMA di giovedì 21 maggio 2009 In Terra Santa il Pontefice ha voluto promuovere il “dialogo trilaterale” fra religioni e denunciare ingiustizie e violenze compiute in nome di Dio. Sostenuto da un team d’eccezione: la squadra di Wojtyla  Comincia da Gerusalemme la svolta di Benedetto XVI. Il viaggio pellegrinaggio in Terra santa segna un punto di non … Continua a leggere

A Gerusalemme e Betlemme. Dove “toccare” i fondamenti della fede

Benedetto XVI esorta i cristiani a non abbandonare la Terra Santa. “Lì c’è posto per tutti”, dice. Per due popoli e per due Stati in pace tra loro. E per le tre religioni di Abramo, unite nel servizio della famiglia umana di Sandro Magister, http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1338409    ROMA, 14 maggio 2009 – Benedetto XVI ha trascorso l’intera giornata di mercoledì nei … Continua a leggere

Il Papa: «I muri possono essere abbattuti»

di Gian Guido Vecchi, CORRIERE DELLA SERA, 14.5.09 La posizione vaticana sulla questione mediorientale non era mai stata affermata in maniera così netta. Il Pontefice ai palestinesi: «Sì allo Stato indipendente». Peres: fermiamo le barriere Betlemme – E’ un attimo, prima che s’alzi a parlare un tizio sposta il piccolo palco d’un metro, ecco, così l’inquadratura è perfetta: la figura … Continua a leggere

L’alleanza possibile (B.Forte)

di Bruno Forte, IL GAZZETTINO di martedì 12 maggio 2009 Dei tre scopi dichiarati del pellegrinaggio di Benedetto XVI in Terrasanta – il sostegno ai cristiani che vivono in quei luoghi, l’approfondimento del dialogo e dell’amicizia col popolo ebraico e un incontro significativo con il mondo islamico – quest’ultimo ha conosciuto un momento culmine. Ed è stato nell’incontro con i … Continua a leggere

La teologia del professor Ratzinger fa di B-XVI il Papa più vicino agli ebrei

di Giorgio Israel, IL FOGLIO, 13.5.09  Esiste un tratto che accomuna Pontefici ed ebrei nelle vedute di certi ambienti: entrambi vengono preferiti quando sono defunti. In occasione della mancata visita di Benedetto XVI all’università La Sapienza il coro di questi ambienti fu: “Giovanni Paolo II non l’avrebbe mai fatto! Lui sì che era tollerante, aperto e difensore di Galileo”. Dimenticavano … Continua a leggere

Il Papa teologo e un dialogo non scontato

di Andrea Riccardi, CORRIERE DELLA SERA, 13.5.09   Caro direttore, il Papa è in Israele. L’opinione pubblica del Paese scandaglia le sue parole con la consueta vivacità. Per Israele, il Papa e la Chiesa non sono  quantité négligeable. Certo Benedetto XVI non è venuto solo per gli ebrei, ma per i Luoghi Santi, i cristiani e i palestinesi. La visita … Continua a leggere

La sana religione

di Vittorio Emanuele Parsi Tratto da La Stampa del 12 maggio 2009 La prima parte del pellegrinaggio di Benedetto XVI in Terrasanta, quella più specificamente incentrata sui rapporti con l’islam, si è conclusa come meglio non sarebbe stato possibile. Accolto da un re, Abdallah di Giordania, che ha legato il destino politico suo personale, quello della dinastia e quello del … Continua a leggere

Benedetto XVI sul crinale del Monte Nebo (E.Bianchi)

di Enzo Bianchi, LA STAMPA di domenica 10 maggio 2009   Sul Monte Nebo – là dove «Mosè, servo del Signore, morì sulla bocca del Signore» dopo aver contemplato la terra tanto attesa e aver sperimentato al contempo l’impossibilità a procedere oltre – è simbolicamente iniziato il pellegrinaggio di papa Benedetto XVI in Terrasanta. Un monte che è crinale tra … Continua a leggere

Sulla soglia l’ora della grande visione

di Andrea Riccardi, AVVENIRE di domenica 10 maggio 2009 Passo maturato nel dolore   Alle porte della Terra Santa, sul monte Nebo, nel territorio del regno arabo di Giordania, Benedetto XVI ha guardato al di là del Giordano. Non ha visto solo la situazione politica, una lotta che dura da più di sessant’anni, mentre la pace sperata sembra ancora difficile. … Continua a leggere